Pallavolo serie B1/F: Piccini Paolo sia, scontro ad alta quota contro la Emilbronzo

L’ultimo impegno prima della pausa natalizia è un ulteriore esame di maturità per la Piccini Paolo San Giustino. La decima giornata del campionato di Serie B1 (un terzo di stagione è quindi andato in archivio) vede la squadra di Marco Gobbini impegnata alle 18 di sabato 15 dicembre nella palestra della scuola elementare “Anna Frank” di Montale Rangone contro la Emilbronzo 2000, formazione da sempre ostica, come dimostrano anche i numeri: nell’impianto modenese, una vittoria nel novembre del 2015 e poi due sconfitte. Quest’anno, poi, Montale si è decisamente rafforzato e i risultati parlano chiaro: terzo posto in classifica, anche se San Giustino è appena un punto sotto. Insomma, uno scontro diretto che – ora come ora – vale quantomeno una posizione play-off. La Emilbronzo ha confermato pedine quali le centrali Elena Fronza e Laura Bandieri (anche se a Cesena quest’ultima è stata sostituita dalla 16enne Sara Mukaj), la schiacciatrice Martina Brina e il libero Francesca Severi; a questo blocco, ha aggiunto tre pezzi da novanta: la star cubana Tai Aguero, che non ha certo bisogno di presentazioni (proviene dal Sassuolo) e che gioca nel ruolo di opposto, la laterale Serena Vece dal San Lazzaro di Savena e l’esperta palleggiatrice Lidia Bonifazi, che lo scorso anno era in A2 a Cuneo. Dunque, un 6+1 di assoluta qualità, soprattutto in attacco, che però domenica scorsa a Cesena – nella sfida persa al tie-break – ha accusato qualche problema sulla battuta avversaria. Ed è proprio su questo fondamentale e sulla difesa che la Piccini Paolo ha costruito il successo anche a spese dell’Altino, per poi dire la sua a muro, in ricezione e in prima linea; la condizione mentale di Tosti e compagne è un valore aggiunto per la squadra, che in questo periodo sta dimostrando come qualsiasi impresa possa essere benissimo alla sua portata. È insomma un San Giustino più solido, quadrato e allo stesso tempo disinvolto, capace di fare tutto grazie alla compattezza di un collettivo che, lavorando con intensità, è arrivato alle soglie della zona play-off con cinque successi pieni consecutivi. Il suo segreto è quello di non scendere in campo condizionato dalla caratura e dalla classifica dell’avversaria, ma con la consapevolezza di dover esibire la propria identità e di farlo allo stesso tempo senza alcun tipo di pressione ma con tranquillità e scioltezza, prerogative tipiche di chi, non partendo con proclami ambiziosi, si ritrova pian piano a dover lottare per gli obiettivi che contano. La Piccini Paolo ha risalito la china di volta in volta: quella di Montale sarà allora la partita della grande riprova e lo sarà per entrambe le formazioni. Gobbini farà affidamento in partenza sulle artefici di questo eccezionale trend: Benedetta Giordano in regia, Elisa Mezzasoma opposto, Valentina Mearini e Francesca Borelli al centro, Silvia Tosti e Carlotta Romani a lato e Nayma Galetti libero. Giorgia Silotto, Stefania Bettie Laila Leonardi completano l’organico a disposizione. Una coppia mista emiliana dirigerà il match: primo arbitro Virginia Tundo di Ferrara, secondo arbitro Riccardo Mutti di Piacenza.

0 commenti su “Pallavolo serie B1/F: Piccini Paolo sia, scontro ad alta quota contro la Emilbronzo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: