Pallavolo serie B1/F: Piccini Paolo Spa, prima acuto in trasferta

romani attacco perugia.jpg

 

3M PALLAVOLO PERUGIA – PICCINI PAOLO SPA SAN GIUSTINO VOLLEY  0-3

(19-25, 13-25, 10-25)

 

3M PALLAVOLO PERUGIA: Mastroforti (L1) ricez. 56%, Tarducci 1, Bertinelli 1, Ragnacci, Terchi, Cicogna 1, Antonucci 4, Rossit 1, Nana 6, Zirotti 3, Pero 8. Non entrata: Zappacenere (L2). All. Guido Marangi e Carlo Vinti.

PICCINI PAOLO SPA SAN GIUSTINO: Betti, Borelli 11, Galetti (L) ricez. 65%, Mearini 14, Tosti 6, Romani 10, Mezzasoma 21, Giordano. Non entrate: Silotto, Leonardi. All. Marco Gobbini e Claudio Nardi.

Arbitri: Marco Gasparrini e Livia Azzolina di Roma.

 

PERUGIA: battute sbagliate 2, ace 1, muri 4, ricezione 49% (perfetta 21%), attacco 22%, errori 23.

SAN GIUSTINO: battute sbagliate 5, ace 11, muri 9, ricezione 62% (perfetta 24%), attacco 40%, errori 15.

 

Durata set: 24’, 22’ e 19’, per un totale di un’ora e 5’.

 

 

PERUGIA – La prima vittoria esterna stagionale della Piccini Paolo spa San Giustino matura al termine di appena un’ora e 5 minuti di gioco. Dall’impianto dell’istituto Capitini di Perugia, la formazione di Marco Gobbini esce con un rotondo 3-0 nel derby regionale di Serie B1 femminile contro la 3M Pallavolo Perugia, dominato senza storia grazie in primis al costante livello di concentrazione messo in campo da Tosti e compagne. E i netti parziali del match (25-19, 25-13 e 25-10) lo confermano in pieno. L’unica pausa negativa nella quale la squadra è incappata, quando comunque aveva già in mano il primo set, ha costituito l’ulteriore stimolo per aumentare ulteriormente la determinazione e accumulare un vantaggio che nelle due frazioni successive si è dilatato, certificando la superiorità della formazione sangiustinese, che ha potuto contare sull’apporto di Elisa Mezzasoma con 21 punti (e 50% di realizzazione), di Valentina Mearini con 14 e di Francesca Borelli con 11, ma con una prolificità che è andata a toccare il 58%. Omogenea anche la distribuzione dei palloni fra posto 2, banda e centro, così come efficace la difesa e a tratti insuperabile il muro. Sul versante perugino, dove la classifica rimane ferma a zero punti, le sole centrali Marta Pero e Christelle Nana sono riuscite a emergere in un contesto che ha visto sotto tono le laterali Silvia Rossit e Roberta Zirotti e l’opposto Ilaria Antonucci.

 

Guido Marangi, tecnico della 3M, schiera in partenza la diagonale Bertinelli-Antonucci, la coppia centrale Pero-Ragnacci, alla banda Zirotti e Rossit e libero Mastroforti. Marco Gobbini opta stavolta per Carlotta Romani in posto 4 e la schiacciatrice marchigiana ripagherà la fiducia con 10 punti e con una prestazione ordinata anche in ricezione e in difesa. Per il resto, Benedetta Giordano in regia, Elisa Mezzasoma opposto, Valentina Mearini e Francesca Borelli al centro, Silvia Tosti a lato, assieme alla già citata Romani e Nayma Galetti libero. La partenza è di marca locale, con la Zirotti che firma il 2-0 in battuta, anche se sarà l’unico ace della 3M messo a segno in tutta la partita. La Romani promuove la riscossa ed è già sorpasso sul 5-4, poi una pipe della Mezzasoma, un muro a uno vincente della Borelli e un ace ancora della Mezzasoma danno lo strappo decisivo sul 10-5, che non ferma la marcia della Piccini Paolo: i nuovi ace della Mezzasoma e dalla Romani, con l’involontario concorso della Rossit e della Ragnacci che concludono fuori bersaglio, portano San Giustino sul 18-9 e allora Marangi toglie la Ragnacci e per inserire la Nana, che non uscirà più. Un altro ace della Mearini (saranno 11 quelli della squadra) sembra accelerare l’epilogo del set, ma sul 13-23 e sul turno in battuta della Pero le padrone di casa trovano l’unica parentesi positiva della gara, piazzando un break di 6-0 e arrivando così a quota 19. Gobbini è costretto a ricorrere a due time-out, prima che Elisa Mezzasoma con una pipe e con un pallonetto risolva i giochi sul 25-19.

 

In avvio di seconda frazione, la 3M replica allo 0-2 d’acchito mettendo il naso avanti sul 3-2 con un muro sulla Mezzasoma (al servizio c’è anche in questo caso la Pero), ma per le perugine è soltanto un fuoco di paglia: Tosti a segno, muro sulla Antonucci, mani fuori sul colpo della Romani e Piccini Paolo che va nuovamente in fuga, supportata anche da una da una difesa molto attenta. La Mearini e la Borelli pizzicano in fast e altri punti arrivano a seguito di ricezioni e impostazioni poco pulite sul fronte avversario; dopo il preciso diagonale della Mezzasoma che manda San Giustino a +8 (16-8), Marangi decide di richiamare la Antonucci e la Zirotti per far posto a Linda Tarducci e ad Arianna Cicogna. L’inerzia della sfida tuttavia non muta: anzi, sul turno in battuta della Giordano il margine diviene incolmabile, con due ace della Mearini, uno slash della Borelli e un altro punto della Mezzasoma che fruttano il massimo vantaggio di 13 lunghezze (24-11). Una breve reazione e poi l’ultimo sigillo, opera ancora della Mezzasoma con il mani fuori del 25-13.

 

Il terzo set è segnato fin dall’inizio: la Piccini Paolo erige un muro impenetrabile e va subito sul 5-1. Ne subisce uno la Mezzasoma e allora la Borelli replica con la stessa moneta: quando poi la Mezzasoma realizza due punti di fila in battuta (siamo sull’11-3) e la Mearini contribuisce con uno slash e un muro, si capisce che il risultato è oramai in cassaforte. Sul 18-5, torna in campo la Zirotti e nella 3M c’è spazio anche per l’altra palleggiatrice Chiara Terchi; Perugia arriva a quota 10 e si ferma, perché due ace consecutivi della Mearini (5 in totale per lei) e un attacco della positiva Romani suggellano la conquista dei 3 punti.

 

 

Soddisfatto e lapidario Marco Gobbini: d’altronde, risultato e parziali sono ineccepibili. “Sembra che per noi sia stata una passeggiata – ha commentato l’allenatore della Piccini Paolo spa – e invece così non sta, perché la 3M aveva finora sempre combattuto fino in fondo, anche se era uscita sconfitta. A piacermi è stato quindi l’atteggiamento mentale delle ragazze, che hanno capito di dover giocare di squadra. E hanno capito che, oltre a non sbagliare, debbono affondare i colpi al momento giusto. Questo è il gruppo che voglio vedere in campo ogni volta”.

0 commenti su “Pallavolo serie B1/F: Piccini Paolo Spa, prima acuto in trasferta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: